Translate

sábado, 14 de enero de 2017

Osservatorio Gender - ultime notizie - IBM (International Business Machines Corporation), colosso mondiale del settore informatico, conferma il suo sostegno alla causa LGBT



Header

Bollettino n. 56 del 14 gennaio 2017

Bologna: incontro su fede e omosessualità presso la Parrocchia San Ruffillo
“Fede e Omosessualità“, questo il tema dell’incontro che si svolgerà lunedì 16 gennaio all’interno della rassegna “Fede e Modernità”, nell’ambito dei Lunedì culturali della Parrocchia di San Ruffillo, organizzati presso il cinema Bristol di Bologna.  
   
IBM lancia il nuovo logo LGBT
L’azienda statunitense IBM (International Business Machines Corporation), colosso mondiale del settore informatico, conferma il suo sostegno alla causa LGBT, adottando un nuovo logo “arcobaleno” per il proprio marchio pubblicitario.  
   
Cosmesi e transessualità: alleanza ideologica o d’interesse ?
Cosmesi e transessualità. Questa sembra essere l’ultima alleanza stipulata dalle lobby LGBT+ per far avanzare la rivoluzione gender. Negli ultimi tempi si sono infatti moltiplicati gli annunci dei marchi di bellezza che hanno come protagonisti persone transessuali facendo di questi i promotori della normalizzazione “gender fluid” imposta dall’imperante diktat etico.  
   
Parlamento Europeo: riconoscimento per i robots dello status di “persone elettroniche” ?
La Commissione affari giuridici del Parlamento Europeo ha recentemente votato a favore di una bozza di risoluzione che propone di istituire un nuovo status legale per i robots, categorizzandoli come “persone elettroniche”.  
   
Il chirurgo Silvana De Mari: “Curo gli omossessuali da 40 anni. La loro condizione non è normale”
“L’omosessualità non è una condizione normale. Sono 40 anni che curo le persone omosessuali, e le amo. Moltissimo.”, parole di Silvana De Mari (chirurgo, endoscopista, psicoterapeuta) a La Zanzara su Radio 24.  
   
Emilia-Romagna: a Ferrara arriva il vademecum sanitario LGBT+
“Le persone Lgbt sono prima di tutto persone, e in quanto tali con gli stessi diritti di tutela della salute e di benessere che si riconoscono alle persone eterosessuali”. Questa la frase con cui si apre il quaderno “Oltre gli stereotipi di genere – verso nuove relazioni di diagnosi e cura” destinato ai professionisti della salute voluto da […]
   
Greg Clarke propone il “coming-out collettivo” per i calciatori
La pressione mediatica rivolta ai calciatori omosessuali insinuatasi da qualche tempo nel mondo del calcio sta toccando ora il suo apice. Sembra addirittura che dichiarare le propria omosessualità sia diventata questione di vita o di morte, fino al punto di proporre un coming-out collettivo, entro e non oltre la prossima stagione di campionato.  
   
Svizzera: le unioni civili compiono 10 anni e sono un fallimento
In Svizzera le unioni civili hanno appena compiuto 10 anni e le statistiche sono impietose. I dati delle unioni domestiche registrate, questo il nome delle unioni che garantiscono alle coppie omosessuali svizzere diritti analoghi a quelli previsti per il matrimonio, mostrano infatti un calo vertiginoso dopo il fisiologico entusiasmo iniziale dovuto alla novità dell’istituto.  
   
Spagna: “Ci sono ragazze con il pene e ragazzi con la vagina”, l’ultima folle campagna LGBT+
Ancora una volta la Spagna si trova al centro di una folle iniziativa di stampo LGBT+ che se non ci fossero le foto dei manifesti a testimoniarne la veridicità si stenterebbe a credere.   
   


VISITA IL NOSTRO SITO WEB: Osservatoriogender.it
SCRIVICI: info@osservatoriogender.it

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada